BusinessCrescita personaleIn primo piano

Sei un libero professionista e cerchi nuovi clienti?

Perché ogni libero professionista dovrebbe investire il proprio tempo e le proprie risorse nel marketing?

Per molti imprenditori sentir parlare di marketing evoca la stessa sensazione di pesantezza della sera di Natale dopo il cenone. Ti senti già scoppiare,  ma inevitabilmente arriva un’altro dolce. 

Se hai un’attività sai perfettamente quanto sia doloroso spendere migliaia di euro in marketing, ma ne vale davvero la pena?

Spoiler: no, non ne vale la pena. Semplicemente è VITALE.

Una volta stavo leggendo una rivista del settore e mi sono trovato a leggere questa citazione di Henry Ford: “Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo.”

Nulla di più vero, ma capiamoci. Cosa caspita è sto “marketing”, e soprattutto, perché non si può fare a meno di utilizzarlo per la propria azienda?

Il marketing è la capacità di creare valore per il cliente.

I lettori più attenti avranno certamente notato che in questa frase non c’è la parola vendita… Strano no? Alla fine l’obiettivo di una campagna di marketing solitamente è aumentare il fatturato o una metrica correlata, giusto? Mmm… Diciamo che la vendita è un passaggio successivo, e soprattutto che lo scopo del marketing è quello di far conoscere il brand al cliente, facilitando poi l’acquisto di un prodotto/servizio promosso dal brand.

Detta così questa affermazione non è molto convincente, vero? Anche io la prima volta che l’ho letta l’ho pensata così, ma proviamo a fare due conti.

Poniamo il caso che l’azienda di calzature “GianPippo” venda un prodotto particolare, con un design unico e con una vestibilità praticamente perfetta. Ottimo, vero? Un prodotto che si vende praticamente da solo! Purtroppo, la situazione è molto diversa.

Su 120 persone che entreranno in negozio 100 usciranno con un paio di scarpe e solo 5 con le scarpe dell’azienda GianPippo. Come mai? Quando facciamo una comparazione tra diversi prodotti di brand differenti, utilizziamo solo le informazioni che abbiamo in quel momento.

Se nel momento dell’acquisto so che le Nike hanno un pregio particolare e le Adidas hanno una finitura che le rende uniche, non conoscendo i modelli di GianPippo, non prenderò proprio in considerazione l’acquisto.

Lo stesso concetto è ovviamente applicabile a tutti i liberi professionisti: dentisti, medici, avvocati, commercialisti

Ricapitolando, fare Marketing, NON EQUIVALE A VENDERE. Le attività di marketing pongono una base solida che porterà poi all’acquisto da parte del cliente nel momento in cui avrà un problema, e un nostro servizio riuscirà a risolvere quel problema.

Dopo questa breve ma fondamentale introduzione, veniamo al punto saliente del discorso, e capiamo COME fare marketing. Ovviamente dobbiamo farlo solo una volta che ci siamo convinti che questo sia fondamentale. Perché? Perché molte volte è un lavoro di lungo periodo e i risultati, quelli veri, si manifestano dopo i primi mesi di attività.

Una delle cose che mi sento dire più frequentemente da amici o collaboratori che hanno delle piccole e medie imprese è “Senti, ma io tiro avanti pure senza questa roba. Non ho mai fatto marketing in vita mia, eppure uno stipendio a casa riesco a portarlo. Secondo il tuo ragionamento a quest’ora dovrei essere senza un lavoro”.

Tutte le volte che mi capitano cose del genere colgo subito l’occasione e mostro al mio interlocutore che lui in realtà sta attuando tecniche di marketing inconsciamente. Hai un profilo social? Pubblichi le foto dei tuoi prodotti e dei tuoi servizi? Comunichi con i tuoi clienti via email o telefonicamente? I tuoi clienti ti possono trovare su Google?

Ecco, questo è il segreto. Se stai facendo almeno una di queste azioni, allora sì, stai facendo marketing! Semplicemente lo stai facendo in modo “inconscio”. Le tue azioni sono guidate da ciò che vedi in giro, sono fatte senza in piano ben strutturato e in linea di massima è il minimo indispensabile che ti consente di sopravvivere.

Ogni volta, alla fine di questo breve monologo, pongo al mio interlocutore una domanda, ed è la stessa che sto per porre a te.

Se tutte le azioni che oggi compi inconsciamente riescono a darti buoni risultati, che risultati potrebbe farti avere una persona che sa esattamente cosa fare?

Immagina una persona il cui obiettivo è quello di far conoscere il tuo brand alle persone. Un tuo collaboratore che ti porta nuovi potenziali clienti continuamente.

A questo punto entrano in gioco i consulenti: persone come me e tanti altri che aiutano i liberi professionisti passo-passo e le portano per mano da un punto A, ad un punto B. Il punto A è il punto di partenza, la situazione attuale. Il punto B è invece l’obiettivo da raggiungere.

Ovviamente nessun consulente riuscirà a garantire, con certezza matematica, che l’obiettivo possa essere raggiunto al 100%. Se qualche consulente ti fa una promessa del genere, stanne alla larga.

Ciò che si può fare è però impegnarsi al massimo dando il 100% tutti i giorni e utilizzare il metodo scientifico e le tecniche che i professionisti del settore padroneggiano, per arrivare alla fine di questo viaggio con la soddisfazione di aver realizzato ciò che ci eravamo prefissati.

Se sei arrivato a questo punto della lettura, sono quasi certo che tu abbia voglia di intraprendere questo percorso. Ti invito a lasciarmi la tua mail e ti contatterò il prima possibile per confrontarci e fissare un’analisi totalmente gratuita della tua attività

[email-subscribers-form id=”2″]

Per qualsiasi informazione puoi contattarmi e sarò felice di fare una chiacchierata.

Un abbraccio,
Alfonso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *