Alfonso Graziano

Comunica come i professionisti anche online!

Pubblicizzare la propria attività online è fondamentale per acquisire nuovi clienti.

Sei pronto a essere visibile sul mercato nazionale?

Riceverai una consulenza 100% gratuita

Se sei un professionista sicuramente questi elementi ti saranno familiari

Biglietto da visita
Brochure e volantini
Carta intestata

Oggi esistono altri mezzi per pubblicizzare la tua attività

Questi sono i canali online che OGNI attività dovrebbe sfruttare

SITO WEB
SOCIAL MEDIA
ADVERTISING

Un sito web è LA BASE della tua PRESENZA ONLINE!

Ecco 3 motivi per cui un sito web deve essere alla base della tua strategia aziendale
+ - I clienti ti trovano ovunque
Immagina se in pochi secondi i tuoi potenziali clienti potessero trovare il tuo numero di telefono o l'indirizzo della tua attività con una veloce ricerca su Google! Quante volte abbiamo cercato magari il nome di una pizzeria per reperire il numero di telefono? Ecco, questo meccanismo è presente in tutti i campi. Immagina di essere un dentista e di vivere a Roma. Quando una persona scrive "Dentista Roma" potrebbe vedere il tuo numero. Fantastico, vero?
+ - Pubblicizzi i tuoi prodotti e servizi
Pubblicizzare i propri prodotti online è oramai un trend molto forte. E se il tuo prodotto non può essere fruito online? Semplice! Potresti magari integrare delle funzioni che ti mettono in contatto con il tuo cliente per convincerlo a comprare. Una volta acquistato potrà usufruire dei tuoi prodotti/servizi direttamente al tuo studio!
+ - Sei visto come un professionista affermato
L'abito non fa il monaco. Quante volte abbiamo visto questa frase? È fondamentale avere un ottimo prodotto/servizio. È ugualmente importante però anche essere trovato con facilità dai tuoi clienti. Se un cliente sta cercando un professionista e non trova il tuo nome tra i primi risultati, molto probabilmente si rivolgerà a qualcun altro!

Come posso aiutarti?

Ciao, io sono Alfonso. Da circa 3 anni mi occupo di aiutare le aziende nel processo di digitalizzazione.

Ad oggi ho aiutato oltre 12 aziende e professionisti a migliorare o creare la loro presenza online.

Ogni progetto è unico e ha obiettivi sempre ben definiti. Ogni persona con cui ho collaborato ha iniziato a raggiungere gli scopi che ci eravamo prefissati già nei primi 3 mesi dopo la nostra prima chiacchierata.

Più volte ho dovuto rifiutare lavori anche molto interessanti perchè… semplicemente non potevo aiutarli! Meglio avere pochi clienti soddisfatti che promettere cose impossibili 

Quali sono i vantaggi
di una presenza online?

Quali sono gli svantaggi?

Eh già, una presenza online ha anche dei problemi. Ci hai mai pensato?

Ti piacerebbe partire con una consulenza gratuita?

Riceverai una consulenza 100% gratuita

Vuoi maggiori informazioni?

Nel tempo ho avuto modo di lavorare con molti professionisti in diversi settori.
Da allora per molti progetti riusciamo a fornire soluzioni chiavi in mano.

Ecco alcuni dei professionisiti che solitamente lavorano ad un progetto completo!

Vuoi realizzare un sito web?

Se hai un'azienda, un'attività di famiglia, o se sei un libero professionista pubblicizzare i tuoi prodotti e servizi è fondamentale!

Una volta, parlando con un potenziale cliente mi ha detto “Non ho bisogno di un sito web, mi basta pubblicare quello che voglio su Facebook e ho risolto!”

Ne siamo proprio sicuri? Certo, i social media sono strumenti davvero potenti, ma possono rimpiazzare un sito web? No!
Non perchè uno sia meglio dell’altro, ma semplicemente sono due strumenti completamente diversi.

Vediamo cosa un sito web ti offre che non potrai MAI avere da un canale social.

Ecco tutti gli step per realizzare un sito web che converte i tuoi utenti in clienti paganti

La prima cosa da fare assolutamente prima di iniziare a realizzare un sito web è farsi alcune domande. Di questo ne ho già parlato in un altro articolo che ti invito a leggere.

Riassumendo però la prima cosa che si fa è valutare tutte le tue esigenze. Quali utenti andranno sul sito? Da dove arriveranno? Cosa vuole trasmettere il sito? Quali sono le funzionalità che deve integrare? Deve solo essere una vetrina per i tuoi prodotti e servizi, oppure deve includere delle funzionalità più complete?

Personalmente odio realizzare semplici siti vetrina. Per me un sito web deve essere una piattaforma con uno scopo, deve riuscire a convertire i nostri visitatori in clienti paganti in maniera automatica.

Questo ovviamente non è un processo facile, però lavorandoci si può arrivare ad un ottimi risultato!

Hai esigenze particolari? Su tempistice o budget? Non c’è problema, a patto di essere allineati in linea di massima si può sempre raggiungere un accordo che soddisfi entrambe le parti.

Personalmente più volte mi sono trovato a perdere tantissimo tempo a fare analisi dei requisiti a clienti che poi volevano una piattaforma completa per poche centinaia di euro.

Da allora la mia strategia è dapprima definire una forbice di budget sulla quale operare, una volta che ci siamo accordati su quello, allora possiamo andare a smussare gli angoli per creare un prodotto su misura per te e per i tuoi utenti.

In base all’analisi dei requisiti capiamo come operare. In alcuni casi potrebbe andare bene utilizzare uno strumento gratuito già pronto all’uso, in altri casi però è meglio “sporcarsi le mani” e realizzare la piattaforma partendo da un foglio vuoto.

Una volta valutato come procedere procediamo a realizzare una mappa del sito includendo tutte le funzionalità da integrare.

Questa mappa molto probabilmente cambierà nel tempo, ed è giusto conservarne tutte le versioni anche per avere uno storico del lavoro realizzato.

Siamo arrivati al punto di partenza. Ora creeremo una bacheca su Trello, che verrà condivisa con i membri del team e il cliente.

Grazie a questa bacheca potrai avere in tempo reale una visione completa sul progetto e sul suo completamento.

UI, UX, Graphic Design, CTA. Queste sono le parole che utilizzano i tecnici. Tu però non sei tecnico e non voglio che ti senta escluso dal processo di creazione della grafica.

Premesso che se ti sei affidato a noi è perchè evidentemente non è questo il tuo lavoro, penso che però sia giusto renderti partecipe anche del processo creativo.

In questo step si definiscono i colori, i font, lo stile grafico del sito rispetto all’immagine coordinata dell’azienda.

Ti forniremo delle idee e in un processo iterativo renderemo l’idea sempre migliore fino ad arrivare ad un risultato che soddisfa entrambi

Un giorno un cliente mi ha chiesto di inserire nel suo sito la pagina “contatti” come molto spesso (anzi, quasi sempre) accade.

Lui però mi ha dato ordini diversi dal solito, ha voluto per forza che la pagina contatti contenesse solo un form per inviargli una mail. Risultato? Dopo mesi che mandava traffico sul suo sito non era MAI stato contattato.

Dalle analytics però notavamo che le persone cliccavano su quella pagina, allora dove poteva essere il problema?

Ovvio risposi io. I testi! Non c’era testo, nulla che portasse a una chiamata all’azione, nulla che giustificasse perchè l’utente avrebbe dovuto contattarti!

I testi, le grafiche, le immagini, i video. Questi sono tutti i contenuti che dovranno essere presenti sul sito. Non possiamo permetterci di realizzare pulsanti che non portano da nessuna parte, testi non chiari o immagini fuori contesto.

Ogni cosa deve essere ottimizzata per migliorare quanto più possibile l’esperienza utente

Siamo nel 2020 e le persone ancora pensano che un sito che va bene su pc può anche andare bene per mobile. Nulla di più sbagliato.

Moltissimi template e strumenti già esistenti forniscono già delle integrazioni che vanno molto bene su mobile.

Io però parlo di esperienza utente. L’utente che entra da mobile richiede sicuramente un’esperienza diversa rispetto ad un utente che entra da pc all’interno del sito.

Perchè? Perchè lo schermo è diverso, le difficoltà di lettura vengono accentuate e sopratutto, il tempo di navigazione medio diminuisce a dismisura.

Abbiamo quindi bisogno di progettare al 100% l’esperienza utente anche da mobile! Se siamo bravi in molti casi le due esperienze coincideranno e avremo bisogno solo di fare delle piccole modifiche grafiche per adattare i layout a ciò che cerchiamo.

In altri casi le due pagine vanno realizzate in modi completamente diversi per adattarsi ad entrambe le esigenze!

Può capitare addirittura di dover modificare la parte contenutistica della pagina per adattarsi alle aspettative di un utente che accede da mobile

Andiamo per esempi. Dobbiamo realizzare un ecommerce? Ecco, questo è il momento di creare tutte le funzionalità richieste per l’ecommerce.

Dobbiamo dare la possibilità all’utente di effettuare una prenotazione online? Ecco, in questo step andiamo a realizzare tutte queste integrazioni.

Perchè non lo abbiamo fatto prima? Inevitabilmente dovremo adattare la grafica di queste funzioni con la grafica del sito, quindi se avessimo realizzato queste dapprima poi saremmo dovuti tornare a modificare ogni funzione.

Ovviamente quest’ordine non vale sempre ma va considerato caso per caso

Stiamo arrivando alla fase di ottimizzazione.

Un buon sito deve essere pensato in ottica SEO, ciò significa che sin dall’inzio della progettazione del sito utilizzeremo delle accortezze.

Arrivati a questo punto dobbiamo però fermarci un attimo, analizzare il nostro operato e migliorare tutto ciò che puoò essere migliorato.

Ovviamente ci sono dei professionisti del settore che si occupano solo di questo, ma le migliorie di base possono essere fatte davvero da tutti e in poco tempo si possono ottenere dei risultati soddisfacenti.

La Search Engine Optimization (l’ottimizzazione per i motori di ricerca) ovviamente non serve su tutti i siti, ma se il nostro obiettivo è acquisire utenti anche attraverso canali come i motori di ricerca dobbiamo lavorarci continuamente!

Abbiamo terminato (quasi), ora è arrivato il momento di ottimizzare il tutto e rendere la piattaforma sulla quale stiamo operando più veloce. Come?

Non entro nel dettaglio, dovrei aggiungere troppe parole in “tecnichese” e non mi pare il caso. Sappi solo che esistono tante tecniche che ci consentono di migliorare i tempi di caricamento del sito e di diminuire la grandezza della pagina.

Non mi sembri convinto… Ti va un esempio? Perfetto, parliamo allora del caricamento delle immagini. Immagina un sito con 10 immagine sparse lungo un articolo molto lungo. Queste immagini possono essere sì ottimizzate però possiamo fare una cosa ancora migliore! Possiamo caricare il testo in modo che l’utente possa leggere l’articolo e possiamo richiedere il caricamento delle immagini successive solo quando l’utente scrolla la pagina e si sta avvicinando all’immagine (che ancora non è stata scaricata).

Facendo in questo modo l’utente potrà godersi l’articolo in pochi secondi di caricamento, e intanto le altre risorse pesanti verranno scaricate solo poco prima di essere visualizzate. Interessante, vero?

Ottimo, sei soddisfatto del risultato? Lo spero, perchè tutto questo processo può portare via settimane o mesi!

Se senti qualcuno che ti dice “e che ci vuole a fare un sito? Dai in un mezzo pomeriggio si fa!” stanne alla larga.

Ovviamente ci sono anche qui delle eccezioni. Certo, se devi realizzare un sito con 3 pagine, hai già pronti i testi, le immagini e devi solo installare WordPress senza eseguire nessuna ottimizzazione… beh effettivamente si, ci vuole un pomeriggio. Ma poi sei sicuro che il prodotto che hai realizzato verrà utilizato dagli utenti correttamente?

Una volta fatto tutto ciò dobbiamo fare una copia di backup del sito appena realizzato e caricarlo sul server (o sui server) che lo ospiteranno.

Vorresti sapere chi ha visitato il tuo sito, quanto tempo ci è stato, quali pulsanti ha cliccato e un sacco di altre info utili? Ecco, è il momento di integrare Google Analytics e il Pixel di Facebook.

Questi sono due strumenti abbastanza diversi, ma fondamentali se vuoi tracciare le visite sul tuo sito. Come sempre non entro nel tecnico, ma prova a pensare se tu potessi mostrare una tua pubblicità a tutti coloro che finiscono sul tuo sito e poi escono (magari senza aver completato un acquisto o una prenotazione). Sarebbe fantastico, vero? Ecco, questo è uno dei tanti strumenti che il Pixel di Facebook ti mette a disposizione.

Vuoi passare al livello successivo? Volendo puoi sapere anche i punti in cui gli utenti si fermano di più grazie ad uno strumento chiamato “Heatmap”.  Così facendo puoi ottimizzare le pagine del tuo sito per convertire meglio gli utenti in clienti

Questo titolo è provocatorio? Forse. É la pura verita? Sicuramente!

Dopo aver terminato tutti questi step bisogna quasi sempre ricominciare da capo (avendo come base ovviamente il lavoro già fatto) e reiterare tutti questi passi finchè non raggiungiamo il risultato perfetto che soddisfa sia noi che il cliente.

Questo ciclo di iterazioni viene molto utilizzato nella metodologia Agile e dato che viene utilizzata per realizzare software, possiamo utilizzarla anche per integrare nuove funzioni al sito che abbiamo appena realizzato.

Per ogni nuova funzione (come ad esempio l’aggiunta di un’area riservata per degli utenti premium) dobbiamo eseguire nuovamente tutti questi passi!

Vuoi realizzare il tuo sito web oggi?

Riceverai una consulenza 100% gratuita

keep in touch

Contattami!

Spero davvero che tu abbia tante domande! Il mondo online è fantastico e ci consente di arrivare con precisione capillare ai nostri clienti!

Alfonso Graziano - P.IVA 05889300652
×